lunedì 6 ottobre 2014

Itinerario in New England:3 - the wild side of Cape Cod


Walking on the wild side, Nauset Beach, Cape Cod, MA, USA - 30/7/2014

Le spiagge oceaniche di Cape Cod tra Chatam e Provincetown hanno qualcosa che non molte spiagge balneari intorno al globo possono offrire: sono veramente selvagge, anche nei mesi estivi quando sono molto frequentate. Oltre al paesaggio naturale intatto, protetto dal Parco della Cape Cod National Seashore, offrono una ricca e variegata fauna con rappresentata tutta la catena alimentare degli ambienti marini. Fino al suo temuto vertice, lo squalo bianco, che dall’alto dei suoi 5-6 metri di lunghezza e 1-2 tonnellate di peso è il più grande pesce predatore del pianeta. Nella zona di Cape Cod pare che negli ultimi anni la sua presenza in crescita, in sintonia con quella della sua principale preda, la foca, ora molto comune a Chatam e dintorni.

Cartello informativo, Nauset Beach, Cape Cod - 29/7/2014

Selfie, Nauset Beach - 29/7/2014

Vasco Cesana comunque di squali bianchi non ne ha visti. Né, fortunatamente, in acqua, né, dal suo punto di vista sfortunatamente, scrutando con il binocolo l’oceano. Entrando in acqua per il suo primo bagno poco dopo aver passato il cartello di segnalazione sul pericolo squali bianchi, ha calcolato che la probabilità di essere attaccato da uno squalo nelle acque del Nordest USA sono di alcuni milioni di volte più basse di quella di essere investito da un motoscafo facendo il bagno nelle spiagge italiane. In effetti, negli ultimi decenni, nel Massachusetts risulta esserci stato un solo caso di attacco di uno squalo all’uomo, pare senza gravi conseguenze, almeno per l’uomo. In ogni caso con la natura è sempre meglio non scherzare e Vasco entra in acqua con una certa cautela, nuotando vicino alla riva in prossimità delle zone controllate dai bagnini, che qui non a caso vengono chiamati Life Guard, e stando lontano dalle foche che, oltre ad essere le prede preferite del grande squalo bianco, gli sembrano ad occhio grosso modo della sua stazza con il vantaggio, rispetto a lui, di essere sicuramente più agili sott'acqua. 

Foca grigia, Nauset Beach - 29/7/2014

Uscito dall’acqua ha osservato a lungo le parecchie foche presenti a  Nauset Beach. E con esse un notevole traffico di uccelli marini, tra i quali un bel gruppo di orchetti americani ed  edredoni ai quali si sono aggiunti poi alcuni orchi. Ad un certo punto li ha visti allarmarsi e spostarsi velocemente in gruppi serrati in diverse direzioni. Dopo qualche secondo si è capita la ragione del trambusto: in mezzo ai diversi gruppetti è emerso un bel testone di foca evidentemente appassionata, dal punto di vista dietetico, di prelibatezze ornitologiche. Comunque, per quello che si può vedere dalla superficie, non gli pare che i diversi tentativi di caccia siano andati questa volta a buon fine. Spettacolo molto avvincente comunque, wild, che Vasco non si ricorda di aver osservato in altre spiagge stando in costume a prendere il sole.  

Orchetti marini americani - Black Scoter (Melanitta americana), Nauset Beach - 29/7/2014


Orchetti in allarme, Nauset Beach - 29/7/2014

Foca a caccia di orchetti ed edredoni, Nauset Beach - 29/7/2014


Orchi marini, White-winged Scoter
Edredoni - Common Eider 29/7
In effetti, per gli appassionati di natura ed in particolare di ornitologia, non è facile starsene tranquilli spaparanzati a prendere il sole su queste spiagge: già a fine luglio il via vai di uccelli lungo la linea costiera è notevole con molte specie di limicoli già in movimento che si vanno ad aggiungere alle specie nidificanti ancora presenti. Tra queste una delle specie più importanti presente e nidificante a  Cape Cod è il Piping plover (Charadrius melodus, in italiano “Corriere canoro”) , un limicolo nordamericano considerato piuttosto raro e minacciato. Vasco lo ha visto materializzarsi davanti a sé sulla battigia proprio mentre stava prendendo il sole facendosi anche fotografare. Non male! Sempre dalla stessa postazione poco dopo ha visto affiorare dall’acque alcune magnifiche strolaghe maggiori di cui una ancora parzialmente in abito mentre il via vai di diverse specie di sterne e gabbiani era continuo e sempre interessante. 


Strolaghe maggiori, Common loon (Gavia immer), Nauset Beach - 29/7/2014

Questo dovrebbe essere un giovane di Gambecchio di Baird (Calidris bairdii), Nauset Beach 30/7/2014

Sterna comune - Common tern,  Coast Guard Beach - 31/7/2014

Sterne comuni - Common tern  a pesca, Coast Guard Beach 31/7/2014

Least Tern (Sterna antillarum), Wellfleet Bay NWR - 31/7/2014

Giovane di Corriere canoro - Piping Plover (Charidris Melodus), Nauset Beach - 29/7/2014

Corriere canoro - Piping Plover adulto, Nauset Beach 30/7/2014

Corriere canoro - Piping Plover, Nauset Beach 30/7/2014

Piro piro semipalmato - Semipalmated Sandpiper (Calidris pusilla), Nauset Beach - 30/7/2014

Piro piro semipalmato - Semipalmated Sandpiper, Nauset Beach - 30/7/2014

Corriere semipalmato-Semipalmated Plover (Charidrius semipalmatus) - Nauset Beach 30/7/2014

Larus delawarensis. Nauset Beach - 30/7/2014

Gabbiani sghignazzanti - Laughing Gull (Larus atricilla) - Nauset Beach, 30/7/2014

Per fotografare, la linea costiera oceanica offre buone possibilità al mattino presto, camminando a bordo d’acqua ed avvicinandosi agli uccelli stando sdraiati sulla sabbia. La luce è perfetta, con il sole che illumina la costa in profondità e la conformazione della spiaggia, con uno scalino che risale verso l’interno, che facilita le inquadrature giuste dal basso. Peccato che la spiaggia sia molto apprezzata anche dagli amanti del jogging all’alba che in genere spuntano all’improvviso facendo involare gli uccelli ad avvicinamento quasi completato. D’altre parte il fascino di Cape Cod è proprio questo, rimanere Wild, nonostante i molti visitatori e la vicinanza alle grandi città del Nordest americano. Se qualche jogger turba la quiete va bene lo stesso. Tanto ci sono i Ranger che vigilano sui nidi dei Piping plover e sul non arrecare disturbo alle foche. Per chi sgarra ci sono fino a USD.5000 di multa e sei mesi di prigione. Che diamine, difendere il wild side di Cape Cod ha il suo prezzo!

(Itinerario in New England – 3 – segue)

Jogging on the beach, Nauset Beach, MA, USA - 30/7/2014

2 commenti:

replicas relogios ha detto...

Em parceria com a Google e com o Grupo VIP oferecemos telas mosquiteiras SP importadas dos estados unidos aos clientes que querem proteção e bem-estar para sua família, isto porque o produto não propaga chamas, fungos ou mofos, são telas de fácil limpeza e protegem sua família contra picadas de insetos, principalmente os mosquitos da dengue. Telas mosquiteiras em São Paulo, telas mosquiteiras campinas, telas mosquiteiras valinhos, telas mosquiteiras vinhedo, telas mosquiteiras granja vianna, telas mosquiteiras alphaville, telas mosquiteiras tamboré , telas mosquiteiras jundiai.

telas mosquiteiras para idústrias de alimentos , telas mosquiteiras SP, telas mosquiteiras empresas químicas, telas mosquiteiras vinhedo, telas mosquiteiras granja vianna, telas mosquiteiras alphaville, telas mosquiteiras tamboré , telas mosquiteiras SP

replicas relogios ha detto...

Em parceria com a Google e com o Grupo VIP oferecemos telas mosquiteiras SP importadas dos estados unidos aos clientes que querem proteção e bem-estar para sua família, isto porque o produto não propaga chamas, fungos ou mofos, são telas de fácil limpeza e protegem sua família contra picadas de insetos, principalmente os mosquitos da dengue. Telas mosquiteiras em São Paulo, telas mosquiteiras campinas, telas mosquiteiras valinhos, telas mosquiteiras vinhedo, telas mosquiteiras granja vianna, telas mosquiteiras alphaville, telas mosquiteiras tamboré , telas mosquiteiras jundiai.

telas mosquiteiras para idústrias de alimentos , telas mosquiteiras SP, telas mosquiteiras empresas químicas, telas mosquiteiras vinhedo, telas mosquiteiras granja vianna, telas mosquiteiras alphaville, telas mosquiteiras tamboré , telas mosquiteiras SP